Cosa si intende per malattia osteoarticolare

 

Le malattie osteoarticolari sono quelle malattie che coinvolgono l’apparato locomotore, ossia gli organi di movimento quali ossa (osteopatie), articolazioni (artropatie), muscoli (miopatie), tendini (tendinopatie), nervi periferici (neuropatie); tutte hanno in comune il dolore (acuto, cronico) e la disabilità (temporanea, permanente). Le malattie osteoarticolari sono numerose e dovute a molteplici cause, la cui diagnosi talvolta può non essere facile.

Tra le osteopatie più frequenti va ricordata l’osteoporosi, malattia da fragilità ossea che colpisce uomini e donne, caratterizzata dalla comparsa di fratture, spontanee o per traumi banali, di tutte le ossa ma in particolare delle vertebre o del femore. Ci sono poi altre artropatie, quelle infiammatorie, come l’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica o la gotta. Anche il dolore mio-tendineo mio-fasciale è particolarmente frequente e invalidante, spesso in grado di alterare profondamente la qualità della vita. Non meno frequenti, infine, sono le ernie discali dove si verifica la compressione delle radici nervose o anche l’intrappolamento di nervi periferici come nel caso del tunnel carpale o dellintrappolamento del nervo ulnare al gomito.

 

Come intervengono le cure termali?

 

La cura termale più idonea al trattamento di queste patologie e particolarmente seguita presso le nostre Terme è la fisiokinesiterapia, in tutte le sue principali tecniche: mobilizzazione passiva o attiva, rieducazione funzionale, rieducazione respiratoria. Una terapia che si basa sul movimento necessario per risolvere la maggior parte delle patologie osteoarticolari traumatiche e post-operatorie. Numerosi studi con evidenza scientifica dimostrano infatti l’utilità di questi trattamenti nella cura e prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici. La fisiokinesiterapia nelle nostre strutture, come tecnica il cui fine è “conservare o recuperare il movimento”, viene eseguita e completata anche da altri tipi di massoterapia come il linfodrenaggio o lo shiatsu.

Tra le principali condizioni patologiche di origine osteoarticolare che trovano indicazione ad essere trattate con cure fisioterapiche vanno menzionate le patologie di tipo degenerativo (osteoartrosi), le patologie reumatiche (spondilite anchilosante, artrite psoriasica, artrite reumatoide, ecc.), le patologie post-traumatiche (fratture, distorsioni, ecc.) e post-chirurgiche (artroprotesi, ecc.), l’osteoporosi, le ipotrofie muscolari, le rigidità articolari, le alterazioni posturali e funzionali. Per ognuna di queste patologie è richiesto di definire uno specifico programma terapeutico; la scelta del tipo d’intervento e delle modalità di erogazione devono considerare la fase della patologia e gli obiettivi da realizzare.

Perché la massoterapia?

 

Altri trattamenti fisioterapici disponibili presso le nostre Terme sono le cure massoterapiche. La massoterapia è un trattamento fisioterapico che potenzia il beneficio della seduta fangoterapica e ne è il suo perfetto completamento. I massaggi terapeutici, sono tonificanti e rilassanti: possono essere terapeutici (circa 30 minuti) o terapeutici completi al corpo (circa 55 minuti). Coadiuvati dall’azione del fango hanno lo scopo di migliorare la circolazione sanguigna a livello cutaneo ed il trofismo dei tessuti, di favorire l’eliminazione delle scorie metaboliche e dei depositi di grasso corporeo e di restituire mobilità agli arti. Oltre ad effetti locali (decontratturanti e tonificanti, stimolanti per la cute e la muscolatura) il massaggio agisce con un’azione sedativa generale e con positive azioni riflesse sugli organi interni.

Le modalità di applicazione consigliate sono: cicli di 12 sedute di cure fisioterapiche/massoterapiche nell’arco di due settimane. I trattamenti durano dai 30 ai 55 minuti, fatta eccezione per il massaggio decontratturante la cui durata è di 20 minuti. I trattamenti, da abbinare eventualmente alla fangobalneoterapia, variano a seconda della patologia da trattare.

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci!